Biografia

Thomas Casadei

FORMAZIONE E ATTIVITA’ PROFESSIONALE

 

Nato a Forlì il 10.07.1974, risiede a Forlimpopoli. Sposato, è padre di una figlia. Si è diplomato presso il Liceo Classico “G.B. Morgagni” di Forlì nel 1993. Laureatosi in Lettere e Filosofia all’Univ. di Bologna nel marzo 1998 con una tesi in Filosofia del diritto (su Michael Walzer: relatore il Prof. Gianfrancesco Zanetti, correlatore il Prof. Anselmo Cassani), riceve un premio per il miglior curriculum nel suo anno di corso (1996-1997).

Nel 2003 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Filosofia politica all’Univ. di Pisa (con una tesi su “Diritti, costituzione e cittadinanza sociale in Tom Paine”: tutor il Prof. Eugenio Ripepe).

Vincitore di concorso, è stato docente di ruolo di Storia e Filosofia nella scuola superiore.

Dopo aver collaborato per un decennio (2000-2010), come cultore della materia e assegnista, alle attività didattiche e di ricerca della cattedra di Filosofia del diritto della Facoltà di Giurisprudenza dell’Univ. di Modena e Reggio Emilia, dall’a.a. 2010-2011 all’a.a. 2014-2015 ha insegnato come docente a contratto Teoria e prassi dei diritti umani presso lo stesso Ateneo.

Dopo il conseguimento dell’abilitazione nazionale il 13 dicembre 2013 e il superamento di un concorso d’Ateneo (settembre 2014), da gennaio 2015 ha preso servizio come Professore universitario di seconda fascia (associato) in Filosofia del diritto presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Qui tiene i corsi di Filosofia del diritto (M-Z) , Teoria e prassi dei diritti umani, Informatica giuridica.

 

È stato inoltre tutor per il corso di Storia delle dottrine politiche della Facoltà di Scienze Politiche dell’Univ. di Bologna – sede di Forlì “R. Ruffilli”, negli anni 2008-2009 e 2009-2010; dall’a.a. 2009-2010 all’a.a. 2013-2014 è stato professore a contratto di Teoria e storia dell’opinione pubblica – II modulo nella stessa Facoltà (corso di laurea in “Media e politica”).

È stato responsabile di LABdi – Laboratorio su forme di discriminazione, istituzioni, azioni positive.

È membro del Collegio docenti della Scuola di Dottorato in Scienze Giuridiche “La cultura giuridica europea dell’impresa e delle istituzioni” attivata dall’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia in convenzione con l’Università degli Studi di Parma. Tiene il modulo di Tecniche della comunicazione e dell’argomentazione presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali dell’Univ. di Modena e Reggio Emilia.
Fa parte del Consiglio scientifico della Biblioteca universitaria giuridica ed è referente del Dipartimento di Giurisprudenza per l’orientamento e il tutorato.
Da Luglio 2016 è membro della Giunta del CRID – Centro di Ricerca Interdipartimentale su Discriminazioni e vulnerabilità, di cui è stato uno dei fondatori.

Fa parte del Comitato di direzione della rivista internazionale “Cosmopolis”, del Comitato scientifico di “Governare la paura – Journal of interdisciplinary studies” e del Comitato di consulenza di “Notizie di Politeia“.

Componente del Comitato di Redazione della “Rivista trimestrale di Scienza dell’Amministrazione. Analisi delle politiche pubbliche e istituzioni” dal 2008 al 2013, è membro del Comitato di Redazione di “Filosofia politica”,  di “Jura Gentium“, della “Rivista di Filosofia del diritto“, de “La Società degli Individui”, nonchè di “SR – Il Senso della Repubblica nel XXI secolo“.  Collabora con il mensile “Una città” e con “Clionet. Per un senso del tempo e dei luoghi” – Rivista di Public History: storie, percorsi, saperi, arti e mestieri).

 

Già direttore dell’Istituto Gramsci di Forlì, nell’ambito del quale attualmente coordina il Comitato scientifico, dal 2012 è anche componente del Comitato scientifico della Fondazione Gramsci Emilia-Romagna.

Dal 2015 è entrato a far parte del Comitato Scientifico dell’Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea di Forlì-Cesena e del Comitato scientifico del Centro Internazionale di Studi e Documentazione per la Cultura Giovanile (ISDC) con sede a Trieste.

Socio della Società italiana di Filosofia del diritto (SIFD), è coordinatore del Seminario di Teoria del diritto e Filosofia pratica attivo dal 2001 presso l’Università di Modena e Reggio Emilia e giunto al XXI ciclo.

Quattro sono le sue principali aree di ricerca: a) “Sfere di giustizia” e teorie democratiche; cittadinanza sociale e teorie dei diritti umani; b) Razza/razzismo; forme della discriminazione; schiavitù; c) Potere e libertà; costituzionalismo; repubblicanesimo; d) Idee e culture giuridico-politiche del Novecento italiano.

Tra le sue numerose pubblicazioni si segnalano le seguenti curatele: Differenza razziale, discriminazione e razzismo nelle società multiculturali, 2 voll., Reggio Emilia, Diabasis, 2007 [con Lucia Re]; Lessico delle discriminazioni: tra società, diritto e istituzioni, Reggio Emilia, Diabasis, 2008; il Carteggio Capitini-Calogero, Roma, Carocci, 2009 [con Giuseppe Moscati]; Il senso della repubblica. Schiavitù, Milano, Franco Angeli, 2009 [con Sauro Mattarelli]; Diritti umani e soggetti vulnerabili: trasformazioni, violazioni, aporie, Torino, Giappichelli, 2012; Donne, diritto, diritti. Prospettive del giusfemminismo, Torino, Giappichelli, 2015; nonché cinque monografie: Tra ponti e rivoluzioni. Diritti, costituzioni, cittadinanza in Thomas Paine (Torino, Giappichelli, 2012); Il sovversivismo dell’immanenza. Diritto, morale, politica in Michael Walzer (Milano, Giuffrè, 2012); I diritti sociali: un percorso filosofico-giuridico (Firenze, Firenze University Press, 2012); Il rovescio dei diritti umani. Razza, discriminazioni, schiavitù  (con un dialogo con Étienne Balibar, Roma, DeriveApprodi, 2016 – collana «Labirinti»); Diritto e (dis)parità. Dalla discriminazione di genere alla democrazia paritaria (Roma, Aracne, 2017 – collana «Limina», in corso di pubblicazione).

IMPEGNO PUBBLICO E ATTIVITA’ ISTITUZIONALE