Gli uguali e i diversi. Diritto, manners e ordine politico in Edmund Burke

23/12/2018 da

Il volume propone una riflessione sul pensiero giusfilosofico di Edmund Burke (1729-1797), indagando la sua peculiare concezione dell’“eguaglianza”, opposta a quella di matrice illuministica incarnata nella Déclaration del 1789, all’interno di una prospettiva che, da un lato, muove da una forte valorizzazione del principio di autorità, e che, dall’altro lato, mira a cogliere la complessità, la pluralità e la «grande diversità» alla base dell’ordine sociale e istituzionale.
Attraverso questo percorso, si giungerà a far luce, in chiave critica, sui rapporti tra diritto e morale, gradualismo e perfettibilismo, cambiamento e conservazione sociale, manners e “ordine” nel pensiero di un autore altamente controverso e assai utile per comprendere questioni ricorrenti nella storia del pensiero moderno e contemporaneo.

Leggi la scheda del libro

Editore: Mucchi, Modena

Autrice:  Serena Vantin

ISBN 978- 88-7000-796-1

Pagine: 206

Anno di pubblicazione 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *