La ragione islamica. Rinnovamento e riforma del pensiero politico islamico a partire dall’opera di Mohammed Abid al-Jabri

13/05/2018 da

Questo libro ripercorre i concetti di rinnovamento e riforma nel pensiero islamico, soffermandosi in particolare sulle correnti dell’Islām politico di epoca moderna e contemporanea.
Filo conduttore di questo percorso è il pensiero del filosofo Mohammed ʿĀbid al-Jābrī, la cui riflessione sul rapporto fra tradizione e modernità, fra pensiero islamico e il proprio patrimonio culturale, sottolinea i limiti delle principali letture contemporanee: l’integralismo religioso, la lettura liberale e quella marxista, che Al-Jābrī definisce tutte ugualmente fondamentaliste, ostacoli nello sviluppo di un pensiero politico in grado di ristabilire la distanza storica dall’eredità culturale, e al tempo stesso capace di dotarsi di metodi speculativi autonomi, liberandosi dalla colonizzazione culturale dell’Occidente.
Attraverso fonti classiche e moderne vengono affrontati temi quali l’origine del califfato, il rapporto fra religione e Stato e fra la Shariʾa e i diritti umani. Il saggio ripercorre il cammino verso le teorizzazioni di una «democrazia islamica» e della «islamizzazione della modernità».
Questioni aperte e in divenire, in cui il razionalismo averroista di Al-Jābrī ci orienta, dandoci importanti strumenti per capire il quadro attuale, e i nodi mai risolti nel rapporto tra mondo musulmano e Occidente.

Leggi la scheda del libro

Editore: Giorgio Pozzi editore, Ravenna

Autrice: Marisa Iannucci

ISBN  9788896117781

N. Pagine 224

Anno di pubblicazione 2017

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *