Marx e la follia del capitale

6/05/2018 da

Nel corso della sua vita, Marx ha dedicato tutti i suoi sforzi a capire come funzionasse il capitale. Era ossessionato dalle modalità in cui le leggi del movimento del capitale incidevano sulla vita quotidiana delle persone comuni. Senza sosta ha indicato, nello sfruttamento del lavoro e nella diseguaglianza, il cuore e il motore del capitalismo. Voleva capire a tutti i costi perché questo sistema economico fosse così incline alla crisi. David Harvey sa mettersi sulle tracce del pensiero di Marx per ricostruire l’architettura del capitale e aggiornare all’evoluzione tecnologica e industriale degli ultimi centocinquant’anni il classico che ha cambiato definitivamente il modo di pensare l’economia, stravolgendo il destino di popoli e paesi.  Dopo L’enigma del capitale e Diciassette contraddizioni e la fine del capitalismo, questa volta Harvey propone una nuova lettura dei tre volumi del Capitale, per rivelarne la straordinaria attualità rispetto alle teorie economiche contemporanee, che con la crisi del 2008 si sono rivelate insufficienti. Per mostrare a tutti, lettori più o meno esperti, che Il Capitale è il miglior manuale d’interpretazione non solo dell’economia globale contemporanea, ma anche del mondo in cui viviamo.

Leggi la scheda del libro

Editore: Feltrinelli, Milano

Autore: David Harvey

ISBN  9788807105340

N. Pagine 240

Anno di pubblicazione 2018

 

Articoli correlati

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *