Diritto e (dis)parità. Dalla discriminazione di genere alla democrazia paritaria

2/12/2017 da

Il volume affronta alcuni possibili esiti della prospettiva giusfemminista nel dibattito contemporaneo. In particolare si sofferma su tre argomenti: la questione degli stereotipi e delle discriminazioni di genere (seguendo gli indirizzi della Convenzione di Istanbul e di alcune recenti iniziative legislative); la democrazia paritaria come possibile progetto condiviso per l’intera società e quale fecondo approdo di un radicato patrimonio di lotte e rivendicazioni; lo statuto del costituzionalismo, indagato mediante il prisma del genere per comprenderne i nuovi dilemmi, oltre che le inedite sperimentazioni (come dimostra, per esempio, la Costituzione tunisina approvata nel 2014).

 

 

 

Aracne, Roma

Pubblicazione: Novembre 2017

Autore: Thomas Casadei

Pagine: 204

ISBN: 978-88-255-0882-6

 

Sito della casa editrice:  http://www.aracneeditrice.it/

 

Recensioni

  • Gabriele Maestri, Diritto e parità verso una cittadinanza plurale, nota in “SR – Il Senso della Repubblica nel XXI secolo”, febbraio 2018, pp. 8-10. – Leggi 
  • Vera Bessone (a cura di), Uno sguardo femminista sul legame tra diritto e potere, intervista in “Corriere Romagna”, 10 marzo 2018, p. 37. – Leggi

     

Articoli correlati

Tags

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *