Prigionieri della povertà. La nuova sfida dei diritti umani: storie dal mondo

9/10/2011 da

Viaggio che tocca Brasile e India, Egitto e Messico, Angola e Pakistan, Bangladesh e Darfur, Irene Khan mostra, attraverso storie di vite difficili e con argomenti solidissimi, che la povertà è causa e conseguenza delle violazioni dei diritti umani. Per questo la crescita economica non basta a sconfiggere le privazioni, ma è necessario porre i diritti umani al centro di ogni strategia. Solo così sarà possibile vincere l’insicurezza, l’esclusione e la mancanza di voce a cui sono condannati i prigionieri della povertà.

La povertà, forse, è la nostra più grande vergogna. E povertà non vuol dire solo privazione, ma anche tutti i pericoli affrontati da chi vive nella miseria. Il valore del libro di Irene Khan è di mostrare in modo persuasivo che la povertà è una questione che riguarda i diritti umani e che, difendendo i diritti umani dei poveri, si difendono la loro vita quotidiana e la loro libertà di progredire.
Kofi A. Annan

Edizioni: Bruno Mondadori
Anno 2010
Pagg. 272
ISBN 9788861594593
Collana: PRESENTE STORICO

Leggi la scheda del libro

Articoli correlati

Tags

Condividi

1 commento

  1. Deidda ferdinando

    Dirito alla ribellione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *