Le materie invisibili. Per una didattica laica

26/09/2013 da

MaterieInvisibili

Nella prospettiva di una moderna didattica laica si rivela essenziale istituire due nuove materie curriculari obbligatorie, Educazione alla cittadinanza ed Educazione sessuale, nonché una nuova materia facoltativa, Storia delle religioni e del libero pensiero, che dovrebbe poi sostituire l’insegnamento facoltativo concordatario della religione cattolica, divenendo obbligatoria.

Uno Stato laico non può infatti abdicare né demandare ad altri la formazione di buoni cittadini, educati al rispetto dei diritti costituzionali di tutti, in primis le minoranze, nonché di esseri umani che conoscano le diverse e possibili visioni del mondo fondate sulle varie religioni o concezioni etiche e capaci di vivere una sessualità serena fondata sul rispetto dei partner.

Saggi: Maria BONAFEDE, Paolo BONETTI, Michelangelo BOVERO, Marco CHIAUZZA, GIOVANNI FILORAMO, Carlo FLAMIGNI, Maria Rosa GIOLITO, Maria Chiara GIORDA, Tullio MONTI, Nicola PANTALEO, Jean-Jacques PEYRONEL, Cesare PIANCIOLA, Brunetto SALVARANI, Chiara SARACENO

Dibattito: Monica Lanfranco, Maryam Namazie, Shahrzad Sabry, Wassyla Tamzali

Intervista di Federico Calcagno a Tullio Monti

 

Leggi la scheda del libro

Editore: Claudiana, Torino

pp. 143

Quaderni laici, 9

f.to cm 17 x 24

978-88-7016-963-8

Articoli correlati

Condividi

1 commento

  1. ciao E’ un’iniziativa fantastica.Ho visto il fimltao, i bimbi sono tutti carinissimi e preparati, come solo i bambini sanno fare, sempre pronti alle novite0, non solo per giocare ma anche per didattica, bello. Complimenti all’insegnante. Certo a Torino, devo dire che e8 una citte0, favolosa, perche8 attenta alla scuola e al futuro dei giovani. Ho avuto modo di visitare anni fa, con un progetto del comune di Roma, ” progetto scambio” delle scuole dell’infanzia all’avanguardia, con laboratori di lettura, di ceramica e tanto altro, tutto per far lavorare e interessare i bambini. scusa la lungaggine ma quando si parla di bambini e dei loro interessi mi emoziono e mi piace. Grazie anche a te Annarita che ci fai conoscere tante notizie interessanti. un abbraccio penny

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *